The Farters Web
 

La Martioska Etruska

 
- “ Zoc-co-la. Pronto? Zoccola, dove cazzo sei?”
“Dove sono? Ora te lo faccio vedere, grazie al mio nuovo videofonino Lsfdeswaqadvvfg con schermo a cristalli liquidi. Pensate, con il mio nuovo videofonino Lsfdeswaqadvvfg posso pure effettuare chiamate senza digitare il numero sul tastierino, che per quel che mi riguarda può pure andare a farsi fottere da un transitor plurisecolare anal-ogico.”
“Ed infatti io ho chiamato la puttanazza, solamente scandendo bene la parola zoc-co-la, senza toccare nemmeno il telefono. E’ finita l’era del terzo mondo. Ricorda: videofonini Lsfdeswaqadvvfg, la tecnologia a portata di mano, anzi di voce.”
“ E i videofonini Lsfdeswadaqvvfg, sono così piccoli, che finalmente voi uomini potrete vantarvi delle dimensioni del vostro cazzo; perché paragonato con un videofonino Lsfdeswadaqvvfg, sarete sicuri di non fare brutta figura.”
“Ma la Lsfdeswadaqvvfg pensa anche a voi donne, desiderose di garandi emozioni: infatti mentre il vostro uomo starà con la sua confraternita di froci a vantarsi delle dimensioni del proprio cazzo, affiancato ad un video fonino Lsfdeswadaqvvfg, voi femmine lasciate da sole a casa, si voi, gusterete tutta la potenza della funzione ‘vibrazione’ e godendo strillerete: ‘16999 euro iva esclusa spese bene, ma così bene che ho fatto bene a sfruttare l’offerta e spendere altri 22549 euro per regalare un altro videofonino Lsfdeswadaqvvfg al mio ragazzo. Così ora sta al bar a vantarsi delle dimensioni del suo fagiolino, incurante della teoria della relatività.”
“Sapete? Questo videofonino Lsfdeswadaqvvfg me l’ha regalato la mia ragazza, con cui ora sto parlando e che potete anche vedere: ehm, forse è meglio di no. Scusate un attimo. Ma brutta troia, sei con sei big-bambù, troia? Spero per te che abbiano tutti un videofonino Lsfdwadacvvfg…”
Terza voce: “Stooooop. Bagagli, Bagagli, Lsfdwadaqvvfg, devo fartelo ingoiare per fartelo entrare in quella tua testa di cazzo?. Dai tutti a casa, si continua domani”.
Bagagli, tornando a casa, pensava e ripensava: “Lsfdeswadaqvvfg, Lsfdeswadaqvvfg, dai, porca puttana che è semplice da ricordare.” Camminava a piedi lungo la via del ritorno a casa fischiettando e cantando ‘San Giorgio San Giorgio, tu sei il nostro cero…San Giorgio San Giorgio evviva Zapatero…’. In questi giorni di primavera era un piacere camminare all’aria aperta alle sette di sera: lo era fino a quando Bagagli sentì urla di terrore e rumore di auto incidentate che proveniva dall’incrocio dietro l’angolo del palazzolo. Si avvicinò pian piano fino a scorgere l’incrocio e vide uno spettacolo a dir poco catastrofico. Un mostro gigantesco seminava il terrore in mezzo alla strada, distruggendo e sfasciando tutto ciò che incontrava.
“Ma che è quel coso, oddiosantissimo, viene verso di me”. Cominciò a scappare col fiato in gola, fino a quando l’arma invincibile di quel mostro lo colpì alla testa. Bagagli caddè a terra. Si voltò supino e la figura degna di un fumetto giapponese che era quell’abonivole essere, gli era già sopra.
Strillò Bagagli, strillò fino a che l’ultimo barlume di vita stazionò nel suo corpo, preda dei morsi feroci del mostro, che se lo mangiò brandello dopo brandello.

L’annuncio
Sei mesi prima, nei Laboratoir Garnier, esperimenti biologici finalizzati alla ricerca di nuove soluzioni per debellare la pirateria musicale, portarono alla nascita di una nuova forma di vita.
Ma andiamo ancora due mesi a ritroso nel tempo: un annuncio su un giornale locale recitava così, “Cercasi cavia per esperimento di incrocio biologico fra musicista affermato (sottolineato in rosso) e ratto superintelligente modificato in laboratori specializzati”.
Si presentarono al colloquio due persone.

Verbale del primo colloquio
Nome: Romizi
Cognome: Bernardo
Data di nascita:
Luogo di Nascita: Ospedale
Domicilio: Casa mia
Stato civile: Incolume
Strumenti suonati: Chitarra… e non so se mi spiego
Esperienze musicali: chitarra nel gruppo “Still Drunk”, voce e chitarra nel gruppo “The Farters”, voce nel gruppo “Fuori dal Coro”, chitarra nel gruppo “Dj Francesco’s band”, artista di strada fino ad ora.
Aspirazioni: che vuol dire?
Colloquio orale: “Signor Romizi, non è stato in grado nemmeno di mettere nell’ordine giusto nome e cognome, ma con quel curriculum è il primo della lista. Ha nulla da dire?”
“Sì, magna la mmerda fagiano”.

Verbale del secondo colloquio
Nome: Mario
Cognome: Lone
Data di nascita: 29/01/1980
Luogo di nascita: Assisi?
Domicilio: Arco Etrusco
Stato civile: Interessante
Strumenti suonati: Basso elettrico
Esperienze musicali: basso nel gruppo “The Farters”, canti natalizi fuori dai supermercati, canti privati sotto la doccia, di cui ne sono un gran fautore
Aspirazione: inbruttire la gente con il basso
Colloqio orale: “Signor Lone, dove è nato ce lo chiede lei a noi? E non è solo quello che ci a fatto rimanere perplessi, ma con quel curriculum è il primo della lista. Ha nulla da dire?”
“E’ più sicuro dei piedi di una capra”.
“Bene, allora le faremo sapere”.
“Wow, ho sempre sognato di incrociarmi con un musiscista affermato…”.
“Guardi sig.Lone che è lei il musicista, il ratto già ce lo abbiamo”.
“Ah”.

Visto che erano solo in due, decisero di far entrare nel programma entrambi.

Il giorno dell’esperimento.
Si presenta Bernardo dicendo “Vediamo di darci una mossa che la notte è giovine”.
“Si svesta ed entri nudo nella gallera di conversione protonica, poi aspetti la luce per uscire”.
“Na stronzata ‘nsomma”.

Si presenta Mario, con i tifosi al seguito che intonavano cori e sventolavano bandiere e sciarpe.
Tifosi: “Mariolone è, fuori dai confini, di quel che è la realtà…oooh oooh”
Mario varca i cancelli della Bayern – settore ricerca ed esperimenti.
Tifosi al seguito: “Lone Mario s’incrocia con un ratto, s’incrocia con un ratto, s’incrocia con un ratto….Lone Marione ci porterà tutti quanti a spaccià, in galera finirà e l’Arco Etrusco lo seguirà…”
Scienziati: “Sig. Lone, l’aspettavamo più di tre ore fa…”
Mario rutta così forte che fa più schifo del ratto e manda i tifosi in visibilio: “Si sveglia tardi tutte le mattine Mariò! Fa le canne senza le cartine oh nno! Dov’ è il cilotto alilèmblemblù?
Ed entrò da trionfatore nella seconda galleria

Ma a metà del processo di conversione protonica qualcosa andò storto, la polizia fece irruzione nello stabilimento è….fine prima puntata.

Occhio alla seconda puntata, amici.
P.S.: se non siete in grado di intonare i cori, potrete rivolgervi all’Arco Etrusco Crew e verrete istruiti.



Per informazioni: info@thefarters.com